Bugatti Automobili








Sono passati più di 20 anni da quando la Bugatti Automobili si svuotò, lasciando vuoti e desolati uffici e capannoni dello stabilimento di Campogalliano in provincia di Modena.
Rimase un sogno poter dar vita alla motor valley Italiana e alla grande casa automobilistica fondata nel 1909 da Ettore Bugatti.
Fu infatti che dal 1987 al 1995 l'imprenditore Romano Artioli acquistò il marchio francese, caduto nell'oblio e a fondare l'importante complesso produttivo di Campogalliano, nella speranza di tornare a produrre automobili tecnologiche e sportive.
Purtroppo il sogno, le speranze e i sacrifici di Romano Artioli e di tutte le persone che lavoravano e credevano nella Bugatti venne infranto nel 1995, con il fallimento dell'azienda.
Fu il Gruppo Wolkswagen a rilevare il marchio e a spostare la produzione alla Bugatti di Molsheim, in Francia, sede storica della casa automobilistica fondata da Ettore Bugatti.
Lo stabilimento non venne smantellato, ne ceduto ad altre imprese, ma conservato, così come quando venne chiuso nel 1995, fermando il tempo e i ricordi.
La speranza è quella di vedere lo stabilimento in funzione o trasformato in museo.





Rai 3 “Custode".

"Bugatti. Custode del mito".



Per visitare l'impianto è possibile prenotare visite guidate contattando il sig. Ezio Pavesi 
(custode Bugatti dal 1990) al numero 338.93.13.173